vacanze relax

Vacanze stressanti o vacanze di relax?

Sembra una banalità, ma da fonti statistiche rilevanti è una delle prime domande che un italiano si pone nel momento in cui deve scegliere la meta per la sua prossima vacanza.

C’è da dire che sicuramente questo è il tipo di domanda che si fanno molto di più i giovani rispetto alle persone mature, ma considerando che da qualche decennio a questa parte il numero di single di mezza età sta aumentando notevolmente e che tutti sono in cerca di divertimento notturno per fare nuove conoscenze, allora il dato statistico sembra assumere contorni sempre più nitidi.

Per molti il periodo delle vacanze (o delle ferie a dir si voglia) rappresenta un momento in cui resettare il cervello, staccare la spina dalla routine della quotidianità e rilassarsi al mare in compagnia della famiglia o degli amici.

Per molti altri invece, le vacanze rappresentano un momento in cui dedicarsi al cento per cento al divertimento assoluto, fare tardi la sera nei locali e nelle discoteche e dormire a lungo la mattina sia che si alloggi in un comodo letto di hotel, sia che si dorma su un materasso gonfiabile da campeggio in una tenda.
In linea generale non c’è una delle due scelte che sia più giusta dell’altra.
Possono entrambe essere un’opzione accettabile.

Il consiglio spassionato che possiamo darvi è che a prescindere da cosa decidiate, concedere al vostro corpo e alla vostra mente un periodo di pausa da tutti gli impegni e stress è molto importante: questo vi permetterà di recuperare tutte le energie di cui avrete bisogno per affrontare con il massimo della concentrazione il ritorno dalle vacanze.

Allo stesso tempo, però, c’è da sapere che la nostra mente non necessita di tanto tempo per riprendersi. Anche pochi giorni (2-3 giorni) possono essere sufficienti per mettere un punto alla confusione a cui siamo abituati e ci permetterà di:

  • aumentare la creatività: quante volte ti sarà capitato di avere la sensazione di aver perso il tuo spirito creativo? Ecco un periodo di relax totale ti consentirà di ritrovare la giusta dose di inventiva e immaginazione!
  • migliorare la propria capacità di prendere decisioni: quanto ci sentiamo sopraffatti dallo stress e dagli impegni, facciamo anche maggior fatica prendere decisioni. Una pausa sarà utile a riordinare le idee e a ristabilire le priorità.
  • riduce l’ansia: un periodo di riposo totale, seppur breve, può aiutare a ridurre quella sensazione di ansia che colpisce sempre più persone nel mondo moderno.
    Con una dose di riposo i livelli di cortisolo diminuiscono, con conseguenze positive su tutto il corpo, in particolar modo su tutti quei soggetti che soffrono di mal di testa continui o di problemi gastro-intestinali legati al proprio stato di stress.
  • una vacanza di rende più felici: sembrerà stupido ma è proprio così. Probabilmente l’idea di andare in vacanza ci rasserena perché il nostro cervello, fin da quando siamo bambini, collega questa esperienza ad un momento di divertimento e spensieratezza. Tale impostazione mentale, anche se in maniera più inconscia, permane nella nostra testa anche in età adulta e ne beneficiamo anche senza accorgercene.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *